Un evento rivolto a tutto il pubblico sensibile e interessato alla natura e alla conoscenza delle realtà produttive del latte e formaggio.

info@caseificiagricoli.it

Seguiteci:

La vita di una vacca…..qualcuno la chiama mucca!

 

La vacca.

Riguardo gli animali da reddito si parla di attitudini: triplice attitudine(lavoro,carne, latte), duplice attitudine(carne e latte) o semplice attitudine (carne o latte).

Con l’avvento dei trattori i bovini non sono più utilizzati per i lavori nei campi, alcune razze sono “specializzate” nella produzione di carne(Limousine, Piemontese, Garonnaise per esempio),altre sono grandi produttrici di latte (Frisona, Bruna alpina, Jersey per esempio) e altre ancora garantiscono buone produzioni di latte e allo stesso tempo buona capacità di ingrassare e produrre carne di qualità (la valdostana, la pezzata rossa ).

La vita del bovino inizia con il parto, un momento delicato in cui l’animale deve essere nelle migliori condizioni igieniche e ambientali e che in alcuni casi richiede l’intervento umano(allevatore o veterinario se necessario).

Sin dalle prime ore di vita il vitello deve ricevere il colostro, il latte prodotto dalla madre nei primi giorni dopo il parto molto ricco di proteine fondamentali per l’immunità del vitello!

Il vitello mangia latte fino ai due-tre mesi circa e a partire dalla seconda settimana inizia a sgranocchiare un po’ di cereali e fieno, che forniscono la fibra necessaria al rumine per svilupparsi, perchè alla nascita solo uno dei quattro stomaci è funzionale, l’abomaso, l’organo in grado di digerire il latte.

Quando intorno ai due-quattro mesi si interrompe l’alimentazione lattea si parla di svezzamento, e da questo momento inizia la vita da erbivoro del bovino!

Durante l’adolescenza la manza (che è il teenager bovino) continua l’accrescimento e completa lo sviluppo riproduttivo per essere fecondata a partire dai 13 mesi.

La gravidanza dura nove mesi e talvolta può essere gemellare; con il parto inizia la produzione di latte che sarà molto importante nei primi mesi di lattazione raggiungendo anche 35 litri di latte al giorno in alcune razze molto produttive!

Due o tre mesi dopo il parto la vacca è nuovamente fecondata e produrrà latte fino al settimo mese di gravidanza, quando l’organismo inizierà ad utilizzare l’energia per far crescere il feto e si ridurrà la produzione di latte, inizia quindi la fase di asciutta, in cui la vacca si prepara al parto e alla lattazione successiva .

Quanto vive una vacca?

Dipende dalle condizioni di allevamento, una vacca da latte in allevamento intensivo vive sei -sette anni, una vacca da latte in allevamento estensivo può vivere anche 15-20 anni!

Giulia Macario ©

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.