fbpx

Fattoria al Dos di Castello Dell’Acqua (SO)

Un volto, una storia.

Una storia di passioni, tradizioni e amore per il territorio tramandati da generazioni nonostante la Fattoria al Dos sia stata fondata appena nel 2017. Il progetto è frutto dell’impegno di Gabriele Colombini, della sua famiglia, di Paola e dei piccoli aiutanti Michele e Gaia. L’idea base è quella di completare il ciclo biologico naturale proprio di una vera fattoria, partendo dal pascolo e dalla produzione del fieno, passando per la trasformazione del latte, arrivando ai formaggi, quindi alla degustazione e alla convivialità per creare un legame con il territorio, le tradizioni e le persone.

La fattoria sorge a Castello Dell’Acqua in località al Dos, ci troviamo al centro della Valtellina a 650 m slm circa, in un luogo incontaminato immerso nel verde della natura tra prati, pascoli e castagneti.

Un animale, un allevamento.

Al Dos troviamo cinquanta capre Camosciata delle Alpi, tra cui si distinguono Rocco il becco e Bianca la furbetta pezzata di bianco. Gli inverni lunghi di questa zona costringono alla somministrazione di fieno e mangime entrambi biologici. Non appena arriva un po’ di caldo e compare il verde dei prati le capre tuttavia corrono al pascolo tra i boschi e i castagneti, mentre in azienda producono il fieno per l’inverno successivo.

Un formaggio, una vita.

Questo territorio vanta una lunga tradizione casearia legata ai formaggi presamici e alla ricotta. Tra i prodotti della fattoria troviamo ad esempio il Piz del Diaùl, un formaggio di capra a coagulazione presamica, ma anche il Maranzöl che è invece a coagulazione lattica. Tipica di questa zona e legata alla famiglia di Gabriele è la ricotta di capra qui detta Maschèrpa. Nonostante la tradizione di famiglia la prevede anche in versione vaccina, la Maschèrpa della Fattoria al Dos è prodotta scaldando il siero ottenuto dalla produzione di un formaggio a latte crudo caprino.

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.