Un evento rivolto a tutto il pubblico sensibile e interessato alla natura e alla conoscenza delle realtà produttive del latte e formaggio.

info@caseificiagricoli.it

Seguiteci:

Conosciamoli prima di entrare in stalla

 

Pecora, capra, vacca e bufala sono animali ruminanti.

I ruminanti sono animali con quattro stomaci, quello più grande si chiama appunto rumine. Il rumine é la caldaia del ruminante, in cui inizia la digestione dell’alimento con la produzione dell’energia necessaria alle funzioni biologiche di questi animali: crescere e mettere su massa muscolare se si tratta di razze da carne, crescere e fare latte se si tratta di razze da latte, portare avanti una gravidanza sia che si tratti di razze da carne che di razze da latte.

Gli animali ruminanti sono animali erbivori, la base della loro alimentazione sono foraggi (fieno, insilato, erba di pascolo) complementati con cereali, vitamine e minerali..e non bisogna dimenticare l’acqua, un bovino puo bere fino a 140 l di acqua al giorno!

Pecora,capra,vacca e bufala producono latte, con lo scopo di allattare e svezzare agnello,capretto, vitello e bufalotte; alcune razze producono molto più latte di quello necessario al cucciolo, latte che viene utilizzato dall’industria lattiero-casearia.

Il latte é prodotto dalla ghiandola mammaria (la vacca e la bufala ne hanno quattro, pecora e capra due) e fuoriesce attraverso il canale del capezzolo durante la mungitura.

La mungitura avviene nelle migliori condizioni igienico sanitarie possibili e puo essere manuale o molto piu frequentemente meccanica, in entrambi i casi le mani del mungitore o la mungitrice alternano un movimento di massaggio a un movimento di suzione grazie al quale il latte esce dalla mammella.

Il latte contiene acqua, lattosio (uno zucchero), proteine (tra cui la caseina, molto importante per la caseificazione), grassi ( saturi e insaturi), Sali minerali e vitamine.

Il rapporto tra i vari costituenti é influenzato da cosa l’animale mangia: animali che pascolano producono latte molto più ricco di omega 3 e omega 6 (acidi grassi insaturi) rispetto ad animali che non pascolano; dietro ad un bicchiere di latte o una fetta di formaggio c’é un lungo percorso di biodiversità e savoir faire che inizia da cosa l’animale mette nel suo rumine!

Giulia Macario ©

 

 

 

 

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.