fbpx

Box degustazione Trentino di Cuore Casaro

Andiamo a scoprire il progetto di Cuore Casaro e le fantastiche box proposte per Natale 2020.

Il progetto di Cuore Casaro nasce da un’idea di due amici, Enrico e Giuseppe, che si sono conosciuti nel 2013 al Camp di Grano, un evento dedicato alle tradizioni agricole Italiane. 

Da allora hanno coltivato una bella amicizia, seguendo percorsi diversi: Giuseppe nella Produzione alimentare, Enrico nel Marketing Etico. Vista la passione condivisa per lo sviluppo di idee imprenditoriali, si sono detti “potremmo fare qualcosa di bello sui formaggi”.

L’obiettivo del progetto è aiutare i produttori di Eccellenza a sviluppare la propria attività, ponendoci come nuovo canale di Marketing, Promozione e Vendita. In che modo? Fornendo ai clienti la possibilità di acquistare prodotti lattiero caseari autentici e di grande eccellenza in modo anche di tutelare prodotti e produttori per le generazioni future.

Cuore Casaro seleziona i migliori caseifici italiani e i loro prodotti costruendo solide partnership fondate sul dialogo costante. 

I prodotti, i luoghi di produzione e gli artigiani che collaborano al progetto vengono raccontati attraverso testi, foto, stories, video sui canali social di Cuore Casaro.

I caseifici vengono selezionati seguendo alcuni parametri:

_utilizzo al 100% di latte italiano

_rispetto per persone, animali e territorio

_prodotti con caratteristiche organolettiche straordinarie, eventualmente riconosciuti con certificati di qualità e/o premi di settore

_tecniche di lavorazione artigianali

_provenienza dai luoghi tradizionali di produzione.

In occasione del Natale appena passato Cuore Casaro ha realizzato tre box (in vero legno di abete massello) in edizione limitata dedicate al formaggio Vezzena.

Box Degustazione Trentino 4 persone:

3 pezzi da 500 g l’uno di Vezzena di Lavarone di diversa stagionatura, 

1 Vasetto da 300 g di Miele di Bosco di Lavarone Azienda Apistica Amelio Marigo, 

1 Vasetto di Confettura Extra di Pere Antiche di Vattaro Fruit, 

1 Vasetto di Confettura Extra di Pere e Cannella di Vattaro Fruit,

1 Bottiglia di Vino Teroldego di Cantina Pisoni.

Box Degustazione Trentino 2 persone:

3 pezzi da 300 g l’uno di Vezzena di Lavarone di diversa stagionatura, 

1 Vasetto da 180 g di Miele di Bosco di Lavarone Azienda Apistica Amelio Marigo, 

1 Vasetto di Confettura Extra di Pere Antiche di Vattaro Fruit, 

1 Bottiglia di Vino Teroldego di Cantina Pisoni.

Box Degustazione Trentino di soli formaggi (900 g per 2 persone/1500 g per 4 persone):

300 g o 500 g di Vezzena Mezzano – Gennaio 2020

300 g o 500 g di Vezzena Stagionato Presidio Slow Food – Luglio 2019

300 g o 500 g di Vezzena Stravecchio Presidio Slow Food – Settembre 2017

Nelle box erano inseriti tre pezzi di carta oleata per la corretta conservazione dei formaggi in frigorifero.

Il formaggio Vezzena è un formaggio a pasta semidura e semicotta ottenuto da latte crudo di allevamenti degli altipiani di Vezzena, Lavarone e Folgaria; prodotto tutto l’anno. La tipologia di malga è prodotta nel periodo da giugno a settembre.

La mia esperienza

La mia attenzione è finita subito sulla verticale di Vezzena. 

Un po’ perché preferisco i formaggi in purezza (nulla contro gli abbinamenti formaggio-altro, anzi, sono un qualcosa incredibilmente affascinante e di continua ricerca e scoperta).

Un po’ perché anche durante i miei studi da sommelier AIS ho sempre adorato le degustazioni che prevedevano una verticale di vino.

L’esperienza d’acquisto è stata molto semplice ed intuitiva, cosa assolutamente non scontata, ci sono una miriade di siti e commerce di difficile comprensione! Inoltre, nonostante i giorni convulsi per spedizioni e spedizionieri appena prima di Natale, la mia fantastica box in Abete adornata con un sontuoso nastro rosso è arrivata in tempo per le feste, esattamente come promesso.

Ma entriamo nel vivo di questa degustazione di Vezzena! 

Genialata da parte di Cuore Casaro è stata pubblicare sulle loro pagine social dei video guida per ogni box degustazione con la partecipazione di Francesco Gubert, agronomo e maestro assaggiatore di formaggi. Se vi siete persi le box, vi consiglio di guardare lo stesso i video degustazione perché sentirete i profumi e i sapori ascoltando Francesco.

Importante!! Togliere il formaggio dal frigorifero in anticipo in modo che raggiunga la temperatura di circa 20 gradi.

Importante!! Munirsi di coltelli adatti al taglio del formaggio e di una coltello a goccia per il Vezzena 2017.

Importante!! Mani pulite, ma prive di profumi/odori, perché il formaggio va toccato, la porzione che assaggeremo va spezzata, anche maltrattata se volete.

Andiamo ovviamente in ordine dal più giovane, al più maturo (non mi piace dire vecchio).

Vezzena gennaio 2020: formaggio invernale, prodotto con latte di lattifere alimentate a fieno, presenta quindi un colore molto chiaro, quasi bianco, per la mancanza di carotene. 

La consistenza è molto elastica e scioglievole. Il sapore è dolce, ma presenta anche una nota salata che arriva dopo. Si distinguono il burro, il latte, la panna e il fieno.

Personalmente ho sentito molto anche i sentori dei batteri propionici.

Vezzena stagionato di malga luglio 2019: un formaggio nato dal pascolo, prodotto a latte crudo, presidiato da Slow Food. 

La consistenza è più dura, la pasta è più asciutta. I sentori sono tipici della malga. Compare una nota piccante e una certa sapidità, ma di base vi è comunque sempre la dolcezza tipica di questo formaggio.

NB: il mio preferito.

Vezzena stravecchio di malga settembre 2017: giallo-oro e granuli di tirosina. 

La pasta è asciutta, sgrana. I sentori sono intensi, il sapore sconvolgente. La dolcezza, viene sovrastata da una forte piccantezza, non fastidiosa.

Non vedo l’ora delle prossime box!!

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.