Un evento rivolto a tutto il pubblico sensibile e interessato alla natura e alla conoscenza delle realtà produttive del latte e formaggio.

info@caseificiagricoli.it

Seguiteci:

Alpeggi, alpigiani, formaggi della Valle d’Aosta

Alpeggi, alpigiani, formaggi della Valle d’Aostaconiuga il piacere di una bella passeggiata con la scoperta della vita d’alpeggio e della produzione casearia.

Gli alpigiani, protagonisti del libro, raccontano la loro vita: il lavoro che durante la stagione estiva inizia ben prima dell’alba e termina quando è già notte, le tradizioni che stanno scomparendo, gli ostacoli che ogni giorno bisogna superare, la passione per gli animali, per i combatse le reines, le vacche regine dei combattimenti e della produzione lattifera, l’orgoglio per l’arte casearia.

Anche se molto mutato nell’ultimo secolo, il settore zootecnico è ancora un importante elemento dell’economia e del tessuto sociale della Valle d’Aosta. Ogni vallone, anche il più difficile da raggiungere, d’estate risuona ancora di muggiti, belati e del suono delle campane.

Il libro propone 23 itinerari escursionistici, che hanno come meta i più caratteristici, panoramici e interessanti alpeggi dove si producono e in molti casi si vendono differenti tipologie di formaggi sia di latte vaccino che caprino: fontina, formaggio valdostano, serac, brossa, tome stagionate e formaggette fresche.

Gli itinerari, dettagliatamente descritti, sono tutti facili e alcuni abbastanza brevi. Al ritorno l’escursionista non porterà con sé soltanto un gustoso formaggio d’alpeggio ma anche la scoperta di un paesaggio montano “naturale” che in realtà è frutto di secoli di lavoro da parte dell’uomo, l’incontro con gli alpigiani, custodi dei luoghi dove trascorrono gran parte dell’estate avendo cura dei loro animali, e con i casari depositari di un sapere antico che in altri luoghi va perdendosi.

Il libro è corredato da 90 fotografie a colori e da una cartina della Valle d’Aosta.

Marzia Verona torinese di nascita ma valdostana di recente adozione, da sempre appassionata di montagna e fotografia, inizia a interessarsi di allevamento durante gli studi universitari in Scienze Forestali e Ambientali.  Dal 2003 frequenta il mondo degli allevatori, ha praticato anche l’attività di pastore per un breve periodo, alleva capre e cura un blog molto seguito.

Ha scritto diversi libri sull’argomento tra cui Vita d’alpeggio (Blu Edizioni, 2006), Dove vai pastore? (Priuli&Verlucca, 2006), Di questo lavoro mi piace tutto (L’Artistica Editrice, 2012), il romanzo Lungo il sentiero (L’Artistica Editrice, 2013), la raccolta fotografica Pascolo vagante 2004-2014 (L’Artistica Editrice, 2014),il saggio Storie di pascolo vagante (Laterza Editori, 2016), Capre 2.0 Una tradizione antica che torna attuale (Blu Edizioni, 2017).

Per informazioni: lolivelli@monterosaedizioni.it 
Per interviste: mail@marziamontagna.it

 

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.